consiglio urgente

Questo Forum è dedicato alle esperienze e testimonianze personali sia positive che negative. Per rendere agevole la ricerca si consiglia di aprire il 3D con il nome della eventuale patologia trattata.

Moderatori: Admin, ANTONIO55

consiglio urgente

Messaggioda fabio » 22/02/2011, 23:28

gentile Antonio,
sto prendendo aci da 100 ppm acquistato da ferioli da 3 mesi per una fastidiosa prostatite.
inizialmente pensavo di aver ucciso tutti i germi visto che gli esami mi confermavano le negativita' ai batteri.
purtroppo da 2 settimane ho ripreso a star male e dagli esami mi e' uscita una fortissima presenza di pseudonomas aeuroginosa (1 milione di carica batterica) nella prostata!!!
mi e' crollato il mito dell'argento improvvisamente poiche' non avevo mai smesso di prenderlo.....
tu cosa ne pensi?
fabio
 
Messaggi: 5
Iscritto il: 22/02/2011, 23:22

Re: consiglio urgente

Messaggioda Marco » 23/02/2011, 10:11

Ciao Fabio,
scusa se mi intrometto, ma siccome anch'io sto avendo a che fare con
una prostatite volevo chiederti un paio di cose:
- che esami hai fatto per determinare la presenza di batteri?;
- quante gocce e quante volte al giorno hai preso l'ACI a 100ppm?

Ciao e auguri,
Marco
Marco
 
Messaggi: 23
Iscritto il: 02/02/2011, 13:09

Re: consiglio urgente

Messaggioda fabio » 23/02/2011, 17:58

ciao marco,
io ne soffro da anni...gli esami importanti sono 2---la spermiocoltura e l'esame del secreto prostatico(un po fastidioso).
se ci sono batteri in 1 di questi 2 esami e' la fine credimi...sinceramente pensavo con l'argento assumendolo 3 volte al giorno (10 gocce a 100 ppm) di aver risolto...
ma in effetti dagli ultimi esami come ho scritto prima ho capito che dovevo ritornare all'antibiotico.........
comunque sto continuando anche con l'argento ....tanto non posso star peggio!!!
fabio
 
Messaggi: 5
Iscritto il: 22/02/2011, 23:22

Re: consiglio urgente

Messaggioda ANTONIO55 » 24/02/2011, 10:21

fabio ha scritto:gentile Antonio,
sto prendendo aci da 100 ppm acquistato da ferioli da 3 mesi per una fastidiosa prostatite.
inizialmente pensavo di aver ucciso tutti i germi visto che gli esami mi confermavano le negativita' ai batteri.
purtroppo da 2 settimane ho ripreso a star male e dagli esami mi e' uscita una fortissima presenza di pseudonomas aeuroginosa (1 milione di carica batterica) nella prostata!!!
mi e' crollato il mito dell'argento improvvisamente poiche' non avevo mai smesso di prenderlo.....
tu cosa ne pensi?


Ciao Fabio,
bisognerebbe approfondire il discorso sulla prostatite che affligge moltissime persone, poichè a volte l'Aci non riesce a risolvere questo tipo di problema.
Il tuo caso all'inizio sembrava fosse stato risolto visto che all'esame obiettivo non venivano rilevati più batteri. (Che tipo di batteri ?)
Dopo due settimane però hai avuto di nuovo problemi per cui hai fatto nuovamente le analisi dove risultava una colonia da 1 milione di batteri del tipo Pseudomonas Aeruginosa.
Ora se la nuova infezione fosse stata della stessa natura della precedente, sarebbe stata una recidiva per cui avremmo potuto pensare che pur avendo analisi negative il batterio nell'arco di un paio di settimane ha fatto la sua ricomparsa. In questo caso mi verrebbe da pensare che il tuo sistema immunitario è al limite delle sue possibilità essendo impegnato in questa battaglia continua. Le analisi del sangue hanno segnalato anche "linfocitosi" ?
Il batterio Pseudomonas Aeruginosa è un batterio opportunista che vive normalmente nel nostro organismo e che risiede nell'ambiente in cui viviamo. Viene spesso trovato negli ospedali dove avvengono la maggior parte dei contagi sia per via aerea (starnuti o tosse) che per contatto (baci, strette di mano che poi toccano il naso o la bocca) con oggetti appartenenti a persone che già lo hanno contratto.
In indivudui che hanno già infezioni alle prime vie aeree il batterio aderisce anche meglio.
L'Aci nel caso riesca a raggiungere i distretti ove è annidato il batterio riesce sempre a dare risultati positivi (salvo poi recidive più o meno ravvicinate), mentre quando per varie cause (tra cui le calcificazioni prostatiche) non si riesce a far arrivare il colloide a contatto con i germi patogeni ovviamente il problema persisterà fino a che non sia possibile rimuovere le cause di ostruzione.
Avrai fatto spero l'ecografia prostatica transrettale per cui dovresti essere in grado di capire se nella prostata ci siano in qualche misura delle calcificazioni. Nel caso queste ultime esistano vanno rimosse.
Infine posso dire che l'Aci pur non essendo una panacea universale è sicuramente la migliore arma contro la maggior parte dei germi patogeni che abbiamo a nostra disposizione da tempi remotissimi.
L'Aci Laser per la sua maggior capacità antimicrobica rispetto all'Aci elettrolitico riesce a debellare anche germi più resistenti a quest'ultimo, a condizione che incontri effettivamente il suo nemico, per cui anche se assunto in maniera continuativa può non dare i risultati sperati.
Non per questo deve essere sottovalutata la sua efficacia in genere molto alta.
Antonio
Avatar utente
ANTONIO55
 
Messaggi: 675
Iscritto il: 16/06/2010, 14:13
Località: Roma

Re: consiglio urgente

Messaggioda fabio » 24/02/2011, 18:21

ciao antonio,
e' un piacere risponderti anche perche' vedo che sei una persona preparata.
i batteri che vivono nella prostata proteggendosi dalle calcificazioni(che quasi tutti gli uomini hanno) sono di vari tipi e mutano per difendersi dagli antibiotici che di solito l'uomo affetto da prostatite assume...
detto questo,gli urologi sottoposti da me a vari quesiti su come eliminare il problema batteri mi hanno sempre risposto che sarebbe stato impossibile sterilizzare la prostata;al limite con le terapie si puo' cercare di star meglio,ma eliminare le calcificazioni e' impossibile anche perche' operarsi alla prostata significa nella maggior parte dei casi diventare sterile e addirittura impotente.
gli esami del sangue li ho fatti e sono ok.
l'aci laser sicuramente potra' funzionare come dici tu su patologie dove il germe e' piu' raggiungibile ma i miei dubbi riguardano la possibilita' che raggiunga la prostata e dalla tua risposta devo dedurre che probabilmente il colloide ha le stesse difficolta' di un normale antibiotico.....
fermo restando che rimango convinto che per molte patologie l'aci sia un toccasana devo pero' comunicare sinceramente con chi come me ha sperato finalmente di aver risolto il problema raccontando quella che e' stata una mia esperienza diretta!!!
comunque vi terro' informato sull'evoluzione del mio problema;attualmente sto assumendo antibiotici e aci laser, magari da qualche parte arrivero'...ovviamente se qualcuno che mi legge vuole darmi suggerimenti o raccontare la propria esperienza io sono pronto ad ascoltare
fabio
 
Messaggi: 5
Iscritto il: 22/02/2011, 23:22

Re: consiglio urgente

Messaggioda ANTONIO55 » 25/02/2011, 11:34

fabio ha scritto:detto questo,gli urologi sottoposti da me a vari quesiti su come eliminare il problema batteri mi hanno sempre risposto che sarebbe stato impossibile sterilizzare la prostata;
CERTAMENTE, L'UNICO SISTEMA (COMUNQUE INVASIVO) SAREBBE QUELLO DI INSERIRE DIRETTAMENTE L'ACI NELLA CAPSULA PROSTATICA.

al limite con le terapie si puo' cercare di star meglio,ma eliminare le calcificazioni e' impossibile anche perche' operarsi alla prostata significa nella maggior parte dei casi diventare sterile e addirittura impotente.
PURTROPPO E' VERO.
PER TENTARE DI SCIOGLIERE LE CALCIFICAZIONI ALCUNI USANO IL CLORURO DI MAGNESIO (CHE VIENE COMUNQUE UTILIZZATO ANCHE PER SGONFIARE L'ADENOMA PROSTATICO) O TISANE DI ERBE.


l'aci laser sicuramente potra' funzionare come dici tu su patologie dove il germe e' piu' raggiungibile ma i miei dubbi riguardano la possibilita' che raggiunga la prostata e dalla tua risposta devo dedurre che probabilmente il colloide ha le stesse difficolta' di un normale antibiotico.....
ESATTO.

fermo restando che rimango convinto che per molte patologie l'aci sia un toccasana devo pero' comunicare sinceramente con chi come me ha sperato finalmente di aver risolto il problema raccontando quella che e' stata una mia esperienza diretta!!!
IL FORUM HA PROPRIO QUESTA FUNZIONE.

comunque vi terro' informato sull'evoluzione del mio problema;attualmente sto assumendo antibiotici e aci laser, magari da qualche parte arrivero'...ovviamente se qualcuno che mi legge vuole darmi suggerimenti o raccontare la propria esperienza io sono pronto ad ascoltare
FACCI SAPERE COME PROCEDE E SPERIAMO QUALCHE UTENTE POSSA RIFERIRE DI ALTRA ESPERIENZA POSITIVA.
CIAO
ANTONIO


Avatar utente
ANTONIO55
 
Messaggi: 675
Iscritto il: 16/06/2010, 14:13
Località: Roma


Torna a Esperienze e Testimonianze sull'impiego dell'Argento Colloidale Ionico

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

cron