la mia esperienza con ACI

Questo Forum è dedicato alle esperienze e testimonianze personali sia positive che negative. Per rendere agevole la ricerca si consiglia di aprire il 3D con il nome della eventuale patologia trattata.

Moderatori: Admin, ANTONIO55

la mia esperienza con ACI

Messaggioda beatstar » 03/03/2011, 18:44

ciao a tutti, vi posto la mia esperienza con ACI 100 ppm.
1) io: avverto sintomi di influenza, inizio a prendere vit. C a T.I. che si attesta intorno agli 8 gr. ogni tre ore. Il giorno dopo ho febbre a 38°, continuo con la Vit. c e nel frattempo, dopo averlo ordinato, inizio con ACI 20 gocce x 3 volte al dì. Nel frattempo la temperatura è arrivata a 38,6°. La sera temperatura a 37°, ma arriva tosse secca e stizzosa. Le urine sono di colore scuro. Continuo con le stesse dosi e aggiungo 20 gocce di ACI per aerosol. Il giorno dopo, temperatura normale e tosse diminuita, ma resta forte mal di testa, che allevio con aspirina. Nei due giorni seguenti avverto senso di prostrazione, riduco vit. C in quanto la T.I. si è abbassata, continuo con ACI 10 gocce al dì. Le condizioni migliorano, noto nuovo vigore dopo un periodo di stanchezza cronica, pancia sgonfia nonostante assunzione di vit. C ad alte dosi. Conclusione: febbre scesa dopo due giorni + 2 giorni di tempo per smaltire completamente gli effetti dell'influenza.
2) mia figlia di tre anni: appena noto i primi sintomi aumento il dosaggio di vit. C a 2 gr. ogni tre ore (premetto che fa integrazione di C ogni giorno x tre volte al di); inizio con ACI 5/6 gocce x 3 v/die. Giorno dopo, la temperatura sale a 38,5° e la notte a 39,4°. Aumento ACI a 10 gocce e introduco aerosol con 10 gocce 1 v/die. Conclusione: influenza durata n. 2 giorni. Per precauzione l'ho tenuta in casa x una settimana.
3) mia moglie: (e qui si fa difficile, per via della sua abitudine di usare antibiotici a profusione). Primi sintomi: brividi e malessere generale. Anche lei fa integrazione di Vit. C x 3 volte al giorno. Aumento la C fino a 5 gr x 3 v/die e introduco ACI 10 gocce x 3 v /die. La febbre sale fino a 38,5°. Aumento l'ACI a 20 gocce e mantengo stabile il dosaggio della C, perchè già al limite della T.I. La febbre altalena tra 38 e 37°. Passano quattro giorni, credo che la differenza stia nel fatto che il suo S.I. sia a terra a causa dell'uso di antibiotici presi negli ultimi mesi che fra l'altro le hanno procurato anche problemi intestinali (scariche, muco, dolori addominali). Risolve dopo una settimana, il che può lasciar pensare ad una vittoria di Pirro; invece no perchè per la prima volta non c'è stata sovrinfezione batterica e non si è dovuto ricorrere ad antibiotici. Una piacevole sorpresa: la dermatite che la tormentava da mesi - probabilmente da imputare ad una condizione di tossiemia visto il cattivo stato dell'intestino - è sparita. Il dorso delle mani che presentava piaghe, ora è perfettamente rimarginato. Credo che questo sia da imputare all'effetto dell'ACI.
Spero di essere stato utile. Ciao a tutti. Raffaele
beatstar
 
Messaggi: 4
Iscritto il: 03/03/2011, 2:49

Re: la mia esperienza con ACI

Messaggioda ANTONIO55 » 04/03/2011, 14:30

Ciao Raffaele,
grazie per le tue testimonianze.
Antonio
Avatar utente
ANTONIO55
 
Messaggi: 675
Iscritto il: 16/06/2010, 14:13
Località: Roma


Torna a Esperienze e Testimonianze sull'impiego dell'Argento Colloidale Ionico

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron