IDROGEL CON A.C. LASER S.A. ED INFEZIONI GENGIVALI

Questo Forum è dedicato alle esperienze e testimonianze personali sia positive che negative. Per rendere agevole la ricerca si consiglia di aprire il 3D con il nome della eventuale patologia trattata.

Moderatori: Admin, ANTONIO55

IDROGEL CON A.C. LASER S.A. ED INFEZIONI GENGIVALI

Messaggioda silver » 27/10/2012, 0:02

Infezioni gengivali

Da alcuni mesi ho messo a punto un nuovo sistema straordinariamente efficace per qualunque infezione alle gengive con qualunque sintomo: dolori, sanguinamenti, ascessi, granuloma ecc. impiegando l'Argento Colloidale.
Premesso che l'efficacia dell'Argento Colloidale è necessariamente legato a tre fattori indispensabili:

1) Tipologia di prodotto: deve per forza essere di tipo ad elevata componente particellare, per via del lungo tempo necessario per una azione efficacie in profondità. Quindi non Colloidale Ionico, ossia se composto quasi unicamente di Ioni, durerebbero troppo poco, ci vogliono particelle piccole per conferire elevata penetrabilità e lunga stabilità per diverse ore e non deve essere "piscio di somaro" che non vale niente.

2) Alta densità: è ovvio che per essere efficace la densità deve essere elevata, quindo un Colloidale Ionico avrebbe al massimo 10 ppm non basterebbe, e certamente non un "piscio di somaro a 10-20 ppm pur essendo con un 50-80 ppm di sole particelle non basterebbe ed il diametro delle particelle, per quanto falsamente reclamizzate infinitamente piccole, non avrebbero alcuna efficacia.

3) lungo tempo di contatto: per dar modo all'Argento per penetrare in profondità ed uccidere i batteri che creano infezione e dolore. Per far questo dovevo trovare il modo di riuscire a far stare l'Argento Colloidale a contatto con la gengiva per molte ore.

Bagnare le gengive con L'Argento Colloidale liquido non poteva bastare perchè in un attimo viene disperso, unsa pomata non sarebbe durata tanto di più. Impiegare Il mio Argento Colloidale Super Attivato a 1.000 ppm incominciò a fornire un ottimo risultato se depositato 1 sola goccia sullo spazzolino da denti, poi spazzolare le gengive per 10-20 minuti. Spazzolare significava massaggiare, e questo favoriva la penetrazione dell'AC. Già facendo questo ho per 2 anni ricevuto un impressionante ritorni di successi persino fra i colpiti dalla più feroce delle infezioni gengivali: " La Piorrea"
Ma questo ancora non bastava, il lungo tempo di spazzolatura delle gengive impediva a molti pigri di ottenere i benefici del trattamento, altri non sopportavano lo spazzolamento con lo spazzolino a causa del dolore che provocava.
Poi un giorno ritrovandomi nello studio di un medico che era anche dentista e che avevo appena introdotto in staff nella mia società, nel vederlo preparare un Bite ad un paziente, sono stato colpito da una Idea quanto mai luminosa: ----avevo trovato il modo di ottenere un lungo periodo di contatto dell'Argento Colloidale con le gengive.

Era una soluzione tanto semplice quanto geniale, strano che nessuno ci avesse pensato prima. Bastava mettere una piccola quantità di idrogel con Argento Colloidale a 100 ppm o addirittura a 300 ppm dentro un Bite di morbido silicone, quindi 'indossarlo' per tutta la notte. Al mattino rimuoverlo e verificare che praticamente tutto o quasi tutto l'Idrogel era stato assorbito dalla gengiva. I risultati straordinari non si fecero aspettare. Proprio come avevo previsto qualunque infezione gengivale spariva come nebbia al sole: dolori, infiammazioni, sanguinamenti, a volte persino in una sola notte. Per la piorrea ci voleva ovviamente non bastava certo una notte, ma l'infiammazione diminuiva vistosamente giorno per giorno, spesso in persone che per ragioni economiche non si potevano permettere i costi esagerati di interventi chirurgici.
Effetti collaterali inattesi?....si in effetti un paio ci sarebbero, ma tutt'altro che negativi, primo contemporaneamente venivano sbiancati i denti in modo straordinario, e bastavano già poche notti, poi diventavano addirittura un po' vitrei tanto diventavano puliti. é tutto questo senza impiegare quei prodotti sbiancanti tremendamente corrosivi per la dentina. Poi rilevavo che le piccolissime carie scomparivano, e quelle meno piccole si rimpicciolivano. Un pieno successo.

Fantastico!!!!...queste si che sono soddisfazioni per un ricercatore come me, altro che vendere 'piscio di somaro' tessendo imbrogli e diffamando i concorrenti. Ma non importa, lasciamolo salire ancora un po', così quando svaniranno tutte le sue macchinazioni e quelle dei suoi complici americani farà un bel tonfo ancora più grosso.

Il Byte può farlo qualunque dentista, l'Idrogel è quello che normalmente fornisco per uso pelle e mucosa, integra e lesa. 100 ppm e 300 ppm per casi più gravi.

Silver
silver
 
Messaggi: 18
Iscritto il: 25/02/2011, 23:47

Re: IDROGEL CON A.C. LASER S.A. ED INFEZIONI GENGIVALI

Messaggioda ANTONIO55 » 27/10/2012, 13:55

Grazie Silver,
le tue intuizioni finora sono sempre state geniali :D
Quest'ultima però lo è ancor di più considerando quante persone hanno quel tipo di problemi (e quante purtroppo ne avranno, con l'avanzare dell'età).
Antonio
Avatar utente
ANTONIO55
 
Messaggi: 687
Iscritto il: 16/06/2010, 14:13
Località: Roma

Re: IDROGEL CON A.C. LASER S.A. ED INFEZIONI GENGIVALI

Messaggioda ALEXIS » 11/03/2013, 14:15

Ciao, io sto facendo lo stesso per la mia paradontite da una settimana con AC gel 100ppm.
Ho fatto preparare il bite al mio dentista e lui non sa come lo sto usando.
Tra un mese dovrò tornare per la visita di controllo e vediamo come reagisce.
Guido Ferioli addirittura mi ha detto che potrebbe ricostruire in parte le gengive visto che l'AC è stimolatore delle cellule staminali. Vedremo ...
ALEXIS
 
Messaggi: 1
Iscritto il: 11/03/2013, 13:09

Re: IDROGEL CON A.C. LASER S.A. ED INFEZIONI GENGIVALI

Messaggioda ANTONIO55 » 12/03/2013, 9:16

Ok Alexis,
aspettiamo tue buone nuove.
Antonio
Avatar utente
ANTONIO55
 
Messaggi: 687
Iscritto il: 16/06/2010, 14:13
Località: Roma

Re: IDROGEL CON A.C. LASER S.A. ED INFEZIONI GENGIVALI

Messaggioda patrizia59 » 17/03/2013, 16:57

Per l'idrogel si può usare un bite in resina anziché in gomma morbida? Lo chiedo perché Io ne ho uno in resina per problemi di malocclusione. Per caso si potrebbe deteriorare usando l'l'idrogel ?
patrizia59
 
Messaggi: 14
Iscritto il: 03/03/2013, 9:54

Re: IDROGEL CON A.C. LASER S.A. ED INFEZIONI GENGIVALI

Messaggioda ANTONIO55 » 18/03/2013, 18:48

patrizia59 ha scritto:Per l'idrogel si può usare un bite in resina anziché in gomma morbida? Lo chiedo perché Io ne ho uno in resina per problemi di malocclusione. Per caso si potrebbe deteriorare usando l'l'idrogel ?

Assolutamente no. L'Ac non si degrada a contatto con nulla e non contiene sostante che possano rovinare la resina o la gomma.
Avatar utente
ANTONIO55
 
Messaggi: 687
Iscritto il: 16/06/2010, 14:13
Località: Roma

Re: IDROGEL CON A.C. LASER S.A. ED INFEZIONI GENGIVALI

Messaggioda patrizia59 » 18/03/2013, 20:27

Grazie Antonio, allora chi ha un bite in resina ( i dentisti lo prescrivono per non stringere i denti la notte) può provare il prodotto senza problemi!
patrizia59
 
Messaggi: 14
Iscritto il: 03/03/2013, 9:54

Re: IDROGEL CON A.C. LASER S.A. ED INFEZIONI GENGIVALI

Messaggioda ANTONIO55 » 20/03/2013, 20:23

patrizia59 ha scritto:Grazie Antonio, allora chi ha un bite in resina ( i dentisti lo prescrivono per non stringere i denti la notte) può provare il prodotto senza problemi!

Certamente
Avatar utente
ANTONIO55
 
Messaggi: 687
Iscritto il: 16/06/2010, 14:13
Località: Roma

Re: IDROGEL CON A.C. LASER S.A. ED INFEZIONI GENGIVALI

Messaggioda stefymet » 07/11/2013, 21:16

Salve a tutti, sono nuova...
ho un problema alle gengive, sembrerebbe piorrea...
vorei usare anch'io questo medoto ma sto incontrando grosse difficoltà:
- 1 - non trovo un bite che vada anche sulle gengive ma arriva solo fino ai denti
- 2 - mi è stato detto che argento a 100 o a 300 ppm si trova raramente ma a parte questo dicono sia pericoloso...e che comunque sarebbe meno efficace
come posso fare per risolvere la cosa? sono disperata :cry:
stefymet
 
Messaggi: 3
Iscritto il: 07/11/2013, 21:10

Re: IDROGEL CON A.C. LASER S.A. ED INFEZIONI GENGIVALI

Messaggioda ANTONIO55 » 08/11/2013, 8:20

stefymet ha scritto:Salve a tutti, sono nuova...
ho un problema alle gengive, sembrerebbe piorrea...
vorei usare anch'io questo medoto ma sto incontrando grosse difficoltà:
- 1 - non trovo un bite che vada anche sulle gengive ma arriva solo fino ai denti
- 2 - mi è stato detto che argento a 100 o a 300 ppm si trova raramente ma a parte questo dicono sia pericoloso...e che comunque sarebbe meno efficace
come posso fare per risolvere la cosa? sono disperata :cry:

Ciao Stefymet,
benvenuta sul Forum.
Il Bite lo devi far fare su misura ad un odontotecnico (molto più economico del dentista) con il collo leggermente più alto in modo che possa coprire anche le gengive.
Il colloide a 100 ppm lo produce solo il Ferioli e chi dice che è pericoloso o è ignorante in materia oppure è in conflitto di interesse (altri venditori).
Che sia meno efficace lo devono dimostrare con i fatti e non con le parole.
Ci sono utenti di questo Forum, ma anche di altri, che usano già dal 2010 i colloidi a più alta densità del Ferioli e hanno avuto sempre ottimi risultati e mai problemi.
Le particelle d'argento vengono smaltite dal corpo umano sia che la densità sia bassa sia che la densità sia alta.
Ovviamente se si usa un colloide ad alta densità l'eliminazione sarà più lenta, ma avverrà ugualmente.
Antonio
Avatar utente
ANTONIO55
 
Messaggi: 687
Iscritto il: 16/06/2010, 14:13
Località: Roma

Prossimo

Torna a Esperienze e Testimonianze sull'impiego dell'Argento Colloidale Ionico

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron