Argento nanoparticelle della farmacia

Su questo Forum possiamo discutere di tutto ciò che riguarda l'Argento Colloidale Ionico.

Moderatori: Admin, ANTONIO55

Argento nanoparticelle della farmacia

Messaggioda Golvellius » 02/05/2015, 21:44

Salve,
Documentandomi unicamente in rete tramite siti divulgativi sono venuto a conoscenza dei minerali colloidali, argento, oro, rame, silicio etc etc. Ho intenzione di provare quelli a nanoparticelle. Per il momento da internet mi sembra d'aver capito che il migliore argento nanoparticellare è della XXXXXX. Purtroppo non essendoci erboristerie farmacie o parafarmacie nella vicinanze della mia città che lo vendano e non volendo acquistare da internet. Ho provato vari prodotti. XXXXX u gtt della XXXXX, argento e oro colloidali della XXXXXX (oligoparticella). Sicuramente hanno contato. Anche l'influenza tosse e raffreddore sono stati meno forti e guarito prima e con febbre bassa. Chiedendo in varie farmacie della mia città una di queste si è offerta di farmi argento colloidale in nanoparticelle nel suo laboratorio. Gli ho detto espressamente che la concentrazione era a 10 ppm (parti per milione) e rigorosamente doveva essere a nanoparticelle e non ionico. Il loro prodotto mi ha spiazzato però per 2 motivi. Una boccia da un litro me l'han venduta a 19,50 euro circa, praticamente un tubo.... E già dal prezzo il prodotto non mi convince... Seconda cosa ero abituato a vederlo trasparente ed insapore invece questo ha color caramello, tinge, è scuro e sa un pochino di metallo al primo impatto sulla lingua. L'ho preso una volta sola 20 gocce ma non mi fido e non l'ho più toccato. La boccia è firmata col nome della farmacia dottoressa e dice argento colloidale np 10ppm 1 litro, poi riporta il numero del lotto e la scadenza al 10/2017. Mi posso fidare ad ingerirlo?!?
Golvellius
 
Messaggi: 4
Iscritto il: 02/05/2015, 20:00

Re: Argento nanoparticelle della farmacia

Messaggioda Admin » 04/05/2015, 12:34

Scusa Golvellius, ma i nomi delle Ditte produttrici o rivenditrici dell'argento colloidale sono stati cancellati in quanto la pubblicità pur se involontaria, non è ammessa su questo forum se non autorizzata dall'Amministratore.
L'Amministratore
Immagine
Admin
Amministratore
 
Messaggi: 18
Iscritto il: 15/06/2010, 20:50

Re: Argento nanoparticelle della farmacia

Messaggioda Golvellius » 04/05/2015, 13:52

Ah daccordo. Aspetto risposte se mi posso fidare ad assumere oralmente quell'argento colloidale nanoparticellare. Costo basso e color caramello....
Golvellius
 
Messaggi: 4
Iscritto il: 02/05/2015, 20:00

Re: Argento nanoparticelle della farmacia

Messaggioda ANTONIO55 » 04/05/2015, 14:30

Golvellius ha scritto:Ah daccordo. Aspetto risposte se mi posso fidare ad assumere oralmente quell'argento colloidale nanoparticellare. Costo basso e color caramello....

Ciao Golvellius,
in effetti 19,50 euro per un litro di Argento Colloidale particellare mi sembra troppo poco.
Calcola che un litro di Argento Ionico prodotto con un generatore professionale sulla rete costa all'incirca 30 euro, mentre un particellare da 10 ppm costa molto di più, non potendolo produrre se non con apparecchiature molto costose.
L'Argento Ionico è trasparente, mentre quello particellare a detta di alcuni produttori deve essere colorato.
Io ho usato colloidi particellari da 10 a 1000 ppm assolutamente trasparenti e l'opinione comune è che i colloidi colorati siano in realtà formati da cluster grossolani o pieni di scorie (idrossidi OH) e quindi poco efficaci.
Un colloide color caramello sinceramente avrei difficoltà ad ingerirlo.
Antonio
Avatar utente
ANTONIO55
 
Messaggi: 687
Iscritto il: 16/06/2010, 14:13
Località: Roma

Re: Argento nanoparticelle della farmacia

Messaggioda franco60 » 23/11/2017, 19:49

Buonasera a tutti gli utenti del forum,
Mi chiamo Franco e sono iscritto da poco, da diverso tempo uso l'argento colloidale ionico per diversi usi, solitamente lo compro in farmacia e i costi per
confezione variano dai 15 ai 18 euro per 100 ml. ultimamente per risparmiare, ho comprato una confezione di argento puro di una nota ditta di prodotti
erboristici e galenici da 200 ml al costo di 38 euro.
Nella confezione vengono riportate l'indicazione per preparare argento argento colloidale ( suppongo particellato ) a 10 ppm che, si ottiene aggiungendo
2 ml di argento puro per litro di acqua, a questo punto mi sono procurato 1 litro di acqua bi-distillata al prezzo di 3,50 euro e mi sono preparato 1 litro
di AC senza nessun generatore.
Ho ottenuto un preparato con un leggerissimo color marrone che secondo me è a tutti gli effetti valido come se fosse prodotto con generatore o comprato
in farmacia, chiaramente AC non ionico, chiedo un parere a chi è più esperto di me su questa procedura.

Saluti Franco
franco60
 
Messaggi: 2
Iscritto il: 06/11/2017, 1:32

Re: Argento nanoparticelle della farmacia

Messaggioda ANTONIO55 » 24/11/2017, 9:22

Ciao Franco,
in teoria con un flacone da 200 ml, utilizzando 2 ml per volta dovresti ottenere 100 litri di Ac (argento particellare) a 10 ppm.
Se così fosse sarebbe un bell’affare perché spenderesti 0,38 centesimi di euro al litro.
Cosa impossibile anche per i peggiori prodotti in commercio che costano molto ma molto di più.
Ma veniamo all’aspetto chimico: per ottenere 1 litro di Ac a 10 ppm inserendo nell’acqua bidistillata solo 2 ml di Ac, la concentrazione di quest’ultimo dovrebbe essere altissima.
Faccio un esempio: se tu prendi un litro di Ac a 10 ppm e lo diluisci con un altro litro di acqua bidistillata, otterresti 2 litri di Ac a 5 ppm.
Se tu diluissi ancora 1 litro a 5 ppm con 1 altro litro di acqua bidistillata, otterresti 2 litri di di Ac a 2,5 ppm. E così via
Partendo ipoteticamente da 1 litro di Ac a 10.000 ppm (cosa impossibile da realizzare per la quasi totalità dei produttori mondiali) diluendolo ogni volta con 1 litro di acqua avresti dopo 10 passaggi, 10 litri di Ac a densità sempre dimezzata, tra cui una bottiglia da 1 litro di Ac a 10 ppm.
Per verificare di persona la densità del prodotto che hai ottenuto dovresti acquistare un densimetro. Saprai così, anche se in maniera approssimativa (poiché per la titolazione vera e propria dovresti portare il prodotto in un laboratorio di analisi argentometriche), di cosa stiamo parlando.
Antonio
Avatar utente
ANTONIO55
 
Messaggi: 687
Iscritto il: 16/06/2010, 14:13
Località: Roma

Re: Argento nanoparticelle della farmacia

Messaggioda franco60 » 25/11/2017, 23:25

Ciao Antonio,
Grazie per la sollecita risposta, io non sono esperto e non metto in dubbio le tue considerazioni, la cosa che ancora non mi è chiara e come mai il laboratorio che produce questo AC di cui non posso fare il nome ma molto famoso e,con altri preparati, presente in tutte le farmacie italiane, prodotti usati da naturopati ed erboristi della mia città, riporti chiaramente la formula che, diluendo 2 ml di AC puro in 1 litro di acqua si ottenga AC a 10 ppm, ho chiesto inoltre, il parere di un farmacista che mi ha confermato quanto riportato sulla confezione.
Saluti Franco
franco60
 
Messaggi: 2
Iscritto il: 06/11/2017, 1:32

Re: Argento nanoparticelle della farmacia

Messaggioda ANTONIO55 » 28/11/2017, 14:28

Ciao Franco,
per controllare se il prodotto finale corrisponde a quanto scritto nelle istruzioni, devi fare almeno la prova con un conduttivimetro.
Io non ho contestato il fatto di per sé, ma ho scritto che per avere 10 ppm partendo da 2ml di Ac inserito in un litro di acqua bidistillata, la concentrazione dell'Ac puro dovrebbe essere altissima. Se così fosse nulla questio.
Tutto qui
Antonio
Avatar utente
ANTONIO55
 
Messaggi: 687
Iscritto il: 16/06/2010, 14:13
Località: Roma


Torna a Argento Colloidale Ionico

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron