Guarire da prostatite con argento colloidale

Su questo Forum possiamo discutere di tutto ciò che riguarda l'Argento Colloidale Ionico.

Moderatori: Admin, ANTONIO55

Re: Guarire da prostatite con argento colloidale

Messaggioda ANTONIO55 » 15/01/2015, 8:27

Fire91 ha scritto:L'AC mi è arrivato! Ho saputo da mio fratello, ma io sto fino a stasera in università e quindi lo prenderò da domani. Ma considerando che potrebbe avvenire la reazione di Herxheimer e considerando che domani ho l'esame di fisica forse è meglio che prendo l'AC dopodomani o almeno dopo l'esame per evitare che i sintomi della reazioni mi mandino in tilt :? . Avevo già sentito parlare della reazione di Herxheimer, ma è una condizione benigna no? I batteri uccisi dall'antibiotico prima di essere espulsi rimangono nell'organismo, ma non succede nulla di grave no? Una cosa del genere non dovrebbe succedere anche con i comuni antibiotici?

E' una reazione all'eliminazione di grosse quantità di batteri, ed è benigna o meno a seconda del grado di sensibilità del soggetto, nel senso che se a qualcuno viene febbre alta (casi piuttosto rari) potrebbe considerarla una reazione non benigna. In ogni caso non succede nulla di grave, anzi se accade è segno dell'efficacia del prodotto.
Ma di solito succede quando la colonizzazione dei batteri è molto alta.
Con gli antibiotici di norma non succede perché questi ultimi hanno un'azione differente dall'Aci, comunque hanno effetti collaterali che in qualche modo possono assomigliare alla reazione di Herxheimer.
In bocca al lupo per l'esame ;)
Antonio
Avatar utente
ANTONIO55
 
Messaggi: 687
Iscritto il: 16/06/2010, 14:13
Località: Roma

Re: Guarire da prostatite con argento colloidale

Messaggioda ANTONIO55 » 15/01/2015, 8:29

Fire91 ha scritto:Ho davanti a me il prodotto. Nelle informazioni dello scatolo dice che la concentrazione delle sostanze può determinare un leggero deposito ed è sufficiente una leggera agitazione per ottenere la dispersione omogenea. Quindi ogni volta prima di usarlo lo agito un pó? Visto che sto sempre in università faccio danni se lo tengo nella tracolla e me lo porto in giro durante l'arco della giornata?

Segui le indicazioni del rivenditore.
Non succede nulla ai prodotti particellari, sta tranquillo.
Antonio
Avatar utente
ANTONIO55
 
Messaggi: 687
Iscritto il: 16/06/2010, 14:13
Località: Roma

Re: Guarire da prostatite con argento colloidale

Messaggioda Fire91 » 15/01/2015, 10:15

Capito, stamattina ho preso le prime 10 gocce... solo che è un pò complicatuccio usarlo. Cioè, ho un contagocce come questa nella confezione
Immagine
Il tappo è fissato in maniera tale da non poter essere svitato e mi trovo costretto a infilare il becco del conta gocce nel buchino del tappo e premere la bottiglia per far uscire un pò di liquido, solo che così ne perdo anche una "piccola" quantità che per l'uso mio in realtà è una grande quantità. Posso prima metterne un pò in un bicchierino di plastica e poi prenderlo da li col contagocce? Infine il rimanente nel bicchiere lo rimetto tramite conta gocce nella bottiglietta. Scusa, possono sembrare domande stupide ma visto che è un prodotto a base di un metallo e visto che può reagire (non si sa mai) ti chiedo queste cose. Ad esempio so che deve stare lontano da fonti elettromagnetiche e non va preso con posate metalliche giusto? In rete ho letto queste cose, ma con apparecchi elettromagnetici si intende addirittura una radiolina (immagina la radiosveglia a fianco al letto) o apparecchi con frequenze più elevate?
Fabio.
Fire91
 
Messaggi: 27
Iscritto il: 06/01/2015, 18:57

Re: Guarire da prostatite con argento colloidale

Messaggioda enolarot » 10/02/2015, 20:39

Ciao Fabio, mi trovo nella tua stessa identica situazione, sia con la patologia, sia con l'acquisto di aci, sia con l'eventuale produzione di aci... Per questo vorrei parlarti, se ti va ci sentiamo in privato e parliamo di tutto.
Ti ringrazio!
A presto
enolarot
 
Messaggi: 1
Iscritto il: 10/02/2015, 19:18

Re: Guarire da prostatite con argento colloidale

Messaggioda ANTONIO55 » 11/02/2015, 11:49

Fire91 ha scritto:Capito, stamattina ho preso le prime 10 gocce... solo che è un pò complicatuccio usarlo. Cioè, ho un contagocce come questa nella confezione
Immagine
Il tappo è fissato in maniera tale da non poter essere svitato e mi trovo costretto a infilare il becco del conta gocce nel buchino del tappo e premere la bottiglia per far uscire un pò di liquido, solo che così ne perdo anche una "piccola" quantità che per l'uso mio in realtà è una grande quantità. Posso prima metterne un pò in un bicchierino di plastica e poi prenderlo da li col contagocce? Infine il rimanente nel bicchiere lo rimetto tramite conta gocce nella bottiglietta. Scusa, possono sembrare domande stupide ma visto che è un prodotto a base di un metallo e visto che può reagire (non si sa mai) ti chiedo queste cose. Ad esempio so che deve stare lontano da fonti elettromagnetiche e non va preso con posate metalliche giusto? In rete ho letto queste cose, ma con apparecchi elettromagnetici si intende addirittura una radiolina (immagina la radiosveglia a fianco al letto) o apparecchi con frequenze più elevate?
Fabio.

Scusa Fabio ma leggo solo ora il tuo messaggio.
Non sono domande stupide quelle che hai fatto, anzi dimostrano non vuoi agire con leggerezza o senza le corrette informazioni.
Il prodotto che hai acquistato è un colloide particellare, quindi non ha problemi di contatto coi metalli come avviene per l'Ac ionico, né soffre di influenze elettromagnetiche che in genere nelle nostre case non è molto grande.
Puoi tranquillamente metterlo nel bicchiere di plastica e poi prenderlo con il contagocce e poi rimetterlo nel flacone, meglio però che il bicchiere sia sterilizzato per evitare possibili contaminazioni.
Antonio
Avatar utente
ANTONIO55
 
Messaggi: 687
Iscritto il: 16/06/2010, 14:13
Località: Roma

Precedente

Torna a Argento Colloidale Ionico

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron