argento colloidale per rinofaringite di una gatta?

Su questo Forum possiamo discutere di tutto ciò che riguarda l'Argento Colloidale Ionico.

Moderatori: Admin, ANTONIO55

argento colloidale per rinofaringite di una gatta?

Messaggioda patrizia59 » 03/03/2013, 10:09

Salve a tutti, mi sono iscritta oggi a questo forum e avrei bisogno di un consiglio urgente per la mia gatta... La micia soffre di rinofaringite cronica e da 36 giorni sta prendendo l'antibiotico. Dopo un iniziale miglioramento nei primi 25 giorni, il catarro e i rumori quando respira sono ritornati come prima...il veterinario insiste a dire che devo continuare con l'antibiotico, ma io vedo che ormai non le sta facendo più nulla! Ho cercato un veterinario omeopatico ma purtroppo mi sono imbattuta in un ciarlatano che specula ...300 euro per una visita!
Qualcuno di voi ha animali, magari un gatto? Potrei somministrare alla mia micia l'argento colloidale? In caso affermativo, qul è il dosaggio? E' una gatta anziana di 14 anni e pesa 3,5 kg. Eventualmente, se potessi fare questa terapia nuova, dovrei sospendere l'antibiotico di colpo o farlo gradatamente? La situazione con il tempo è diventata sempre più critica: quando sospendo l'antibiotico la gatta dopo una settimana peggiora al punto che non riesce più a respirare e sta malissimo...
Grazie infinite
Patrizia
patrizia59
 
Messaggi: 14
Iscritto il: 03/03/2013, 9:54

Re: argento colloidale per rinofaringite di una gatta?

Messaggioda ANTONIO55 » 03/03/2013, 11:29

Ciao Patrizia,
benvenuta nel Forum.
L'Argento Colloidale non interferisce con gli antibiotici tradizionali, per cui puoi somministrarlo senza problemi.
Se utilizzi l'Argento Colloidale Ionico potrai aggiungerlo nella ciotola per l'acqua del micio, avendo l'accortezza di usare una ciotola di plastica e non di metallo in quanto l'Ac Ionico si scaricherebbe quasi subito, diminuendo di molto la sua efficacia.
La dose è indicativa in quanto mai nessuno ha fatto ricerche in tal senso, ma l'esperienza di alcuni utenti che hanno usato l'Aci suggerirebbe di metterne nella ciotola almeno un paio di cucchiai a scopo preventivo e di 30/40 ml in caso di infezioni.
Se però la situazione è quella che hai rappresentato, io direi di utilizzare un argento a più alta densità (es. 100 ppm dell'Ac del Ferioli) e di metterne almeno una 50ina di gocce nella ciotola del gatto con poca acqua, in modo che il gatto la beva tutta e ripetere la somministrazione più volte nella giornata.
In questo caso l'Ac suggerito non si degrada né con l'acqua del rubinetto, né nelle ciotole di metallo, essendo costituito da una maggior quantità di particelle d'argento rispetto a quello Ionico.
Puoi sospendere gradualmente l'antibiotico nel momento in cui vedi qualche miglioramento con l'introduzione dell'Ac.
Antonio
Avatar utente
ANTONIO55
 
Messaggi: 675
Iscritto il: 16/06/2010, 14:13
Località: Roma

Re: argento colloidale per rinofaringite di una gatta?

Messaggioda patrizia59 » 03/03/2013, 14:51

Grazie Antonio, sei molto gentile! Il problema è che la gatta beve poco e tende a disidratarsi, al punto che a volte devo farle delle flebo...Per me sarebbe più pratico somministrare le gocce direttamente in bocca con una siringa senza ago come faccio abitualmente per gli altri farmaci. Quante gocce al giorno dovrei darle e con che quantitativo d'acqua? In una sola somministrazione o più volte al giorno?
patrizia59
 
Messaggi: 14
Iscritto il: 03/03/2013, 9:54

Re: argento colloidale per rinofaringite di una gatta?

Messaggioda ANTONIO55 » 04/03/2013, 10:23

patrizia59 ha scritto:Grazie Antonio, sei molto gentile! Il problema è che la gatta beve poco e tende a disidratarsi, al punto che a volte devo farle delle flebo...Per me sarebbe più pratico somministrare le gocce direttamente in bocca con una siringa senza ago come faccio abitualmente per gli altri farmaci. Quante gocce al giorno dovrei darle e con che quantitativo d'acqua? In una sola somministrazione o più volte al giorno?

Ciao Patrizia,
la dose da somministrare dipende dalla tipologia dell'Argento Colloidale che hai a disposizione.
Se hai l'Argento Colloidale Ionico a 10 ppm dovresti darle 30/40 ml (quindi con più siringhe) più volte al giorno.
Con l'Ac particellare sempre a 10 ppm possono bastare 2ml in siringa più volte al giorno.
Con quello particellare a maggiore intensità (100 ppm) possono bastare una 50ina di gocce più volte al giorno da inserire nella siringa con i contagocce che vendono in farmacia.
Considera comunque che è sempre meglio abbondare con l'Ac dato che non si avranno mai effetti collaterali o controindicazioni di alcun genere.
Per quanto riguarda l'acqua non ha importanza la quantità nella somministrazione dell'Ac, ma visto che è disidratata puoi darne quanta vuoi insieme.
Antonio
Avatar utente
ANTONIO55
 
Messaggi: 675
Iscritto il: 16/06/2010, 14:13
Località: Roma

Re: argento colloidale per rinofaringite di una gatta?

Messaggioda patrizia59 » 04/03/2013, 10:41

Antonio, ti ringrazio! Allora opterei per il prodotto più concentrato da somministrare in bocca con una siringa puro senza acqua perché immagino sia più economico. Un'ultima cosa: puoi darmi il link di Ferioli per acquistarlo? Ha anche un telefono dove posso contattarlo?
patrizia59
 
Messaggi: 14
Iscritto il: 03/03/2013, 9:54

Re: argento colloidale per rinofaringite di una gatta?

Messaggioda ANTONIO55 » 04/03/2013, 12:58

Ti mando un M.P. con le indicazioni.
Antonio
Avatar utente
ANTONIO55
 
Messaggi: 675
Iscritto il: 16/06/2010, 14:13
Località: Roma

Re: argento colloidale per rinofaringite di una gatta?

Messaggioda patrizia59 » 05/03/2013, 9:58

Grazie per tutte le informazioni!Ieri ho ordinato l'argento colloidale particellare 100ppm e non vedo l'ora di iniziare la terapia!...
Ancora una domanda: mia sorella usa per le infiammazioni alla gola uno spruzzino della Bio grup Silver blu che le ha consigliato una naturopata di Roma. Cosa ne pensi?
patrizia59
 
Messaggi: 14
Iscritto il: 03/03/2013, 9:54

Re: argento colloidale per rinofaringite di una gatta?

Messaggioda ANTONIO55 » 05/03/2013, 15:32

patrizia59 ha scritto:Grazie per tutte le informazioni!Ieri ho ordinato l'argento colloidale particellare 100ppm e non vedo l'ora di iniziare la terapia!...
Ancora una domanda: mia sorella usa per le infiammazioni alla gola uno spruzzino della Bio grup Silver blu che le ha consigliato una naturopata di Roma. Cosa ne pensi?

E' Ac ionico,
non l'ho provato direttamente, ma ho sentito pareri sia positivi che negativi.
Lo provi e veda come si trova.
Antonio
Avatar utente
ANTONIO55
 
Messaggi: 675
Iscritto il: 16/06/2010, 14:13
Località: Roma

Re: argento colloidale per rinofaringite di una gatta?

Messaggioda patrizia59 » 05/03/2013, 18:46

Ok, in effetti tempo fa avevi risposto a Fabioby che l'argento colloidale ionico qualcosa fa, ma quello particellare è molto più potente!
patrizia59
 
Messaggi: 14
Iscritto il: 03/03/2013, 9:54

Re: argento colloidale per rinofaringite di una gatta?

Messaggioda ANTONIO55 » 06/03/2013, 8:45

patrizia59 ha scritto:Ok, in effetti tempo fa avevi risposto a Fabioby che l'argento colloidale ionico qualcosa fa, ma quello particellare è molto più potente!

L'argento colloidale ionico se fatto bene funziona eccome, mentre quello prodotto da generatori giocattolo ha particelle molto grandi (dovuta alla bassa tensione e ad altri parametri costruttivi) e quindi poca efficacia.
Quello particellare riesce ad emettere una quantità enorme di ioni argento Ag+ che sono la parte più attiva contro i germi patogeni, per cui l'efficacia è assicurata.
Antonio
Avatar utente
ANTONIO55
 
Messaggi: 675
Iscritto il: 16/06/2010, 14:13
Località: Roma


Torna a Argento Colloidale Ionico

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

cron